Questo sito utilizza cookies tecnici in particolare per le seguenti funzionalità: statistiche anonime e aggregate. Continuando a navigare, si accettano i cookie.

Move-for-the-future

L'intervento progettuale è rivolto a 84 studenti di classe terza e quarta e mira ad integrare l'offerta formativa della nostra scuola per quanto concerne il potenziamento della competenza in lingua inglese.
In un momento storico in cui non si parla che di globalizzazione a discapito dell'identità locale, si vuole proporre agli studenti una prospettiva di glocalizzazione come possibilità di preservare e diffondere le realtà locali in una dimensione allargata. "Globale" e "locale" diventano così due facce della stessa medaglia.
La lingua inglese a questo scopo si pone come veicolo principe di interazione, codice privilegiato, per far conoscere la realtà locale, conoscere la realtà straniera, arricchirla ed esserne a propria volta arricchiti. In una società come la nostra diventa sempre più necessario fornire gli studenti di strumenti di lettura delle culture diverse per prepararli ad un approccio quanto mai globale, e nel contempo locale, alle differenti realtà in cui si troveranno a lavorare. Da questa idea di base è nato il titolo del progetto: GLOCALITY: cittadino veneto, cittadino nel mondo.
Il progetto mira dunque ad utilizzare il consolidamento e potenziamento della competenza comunicativa in lingua inglese come mezzo per la scoperta e conoscenza delle diverse culture (in particolare dei paesi BRICS) con cui i ragazzi potrebbero trovarsi a contatto nella loro vita. Ciò significa spaziare da temi di cultura generale a temi di diritto come viaggiare/lavorare/studiare all'estero. La formazione all'estero sarà invece orientata alla scoperta della cultura anglosassone in modo più specifico. L'attività formativa avrà una durata di 60 ore in Veneto e 60 all'estero. L'esperienza all'estero sarà svolta presso Atlas Language School di Dublino. 40 ore saranno svolte prima del soggiorno-studio, le rimanenti 20 al ritorno e comunque prima dell'inizio del nuovo anno scolastico.
Le lezioni a scuola saranno tenute da un docente madrelingua. Nel contempo saranno presenti per ogni gruppo due docenti di supporto (per un totale di 6) che accompagneranno gli studenti nell'intero percorso, a scuola e all'estero. Al termine del periodo formativo all'estero, i docenti di supporto predisporranno per ogni partecipante la documentazione per la formalizzazione e valutazione delle competenze acquisite prevista da Direttiva. Ai docenti di supporto sarà chiesto di esprimere una valutazione su ogni studente in merito alle competenze chiave di cittadinanza quali competenze interpersonali, interculturali, sociali e civiche (gestire relazioni e comportamenti, assumere responsabilità, organizzare, adattarsi alla convivenza con stili diversi di comportamento e abitudini).
Il momento di valutazione sommativa consisterà nell'esame per il conseguimento della certificazione B1/B2.

Scarica la presentazione del progetto

Clicca sulle immagini per vedere i video del viaggio a Dublino.

Ringraziamo i nostri allievi Enrico Rossetto (5BE) e Giuseppe dalla Vecchia (4A) per i video.

Video                                                             Video1

Il nostro istituto

L'Istituto tecnico industriale di Schio è sorto nel 1960, come sezione staccata dell' ITIS Rossi di Vicenza, con tre classi prime ospitate presso la scuola media “Maraschin”. In seguito si è trasferito in via Strasseggiare da dove, nel '65, sono usciti i primi diplomati, 19 periti meccanici e 22 periti elettrotecnici.

Leggi Tutto